L’uomo di Altamura: una straordinaria scoperta!

l-uomo-di-altamura

L’uomo di Altamura rappresenta una grande scoperta paleontologica Italiana; i suoi resti sono stati ritrovati nel 1993 all’interno delle formazioni carsiche della Grotta di Lamalunga presso Altamura, in Puglia.

L’uomo di Altamura è uno degli unici resti di scheletro umano intero del lontano Paleolitico, appartenente a un Homo neanderthalensis vissuto circa 150.000 anni fa. Un caso unico ed eccezionale sia dal punto di vista geologico che archeologico.

Lo scheletro era in ottimo stato di conservazione.

L’uomo di Altamura era molto probabilmente un maschio adulto di circa 165 centimetri di altezza. Si presume a causa delle sue fratture, che egli cadde in uno dei pozzi carsici della zona, durante una battuta di caccia.

Le ferite riportate dall’uomo di Altamura gli impedirono di uscire dalla grotta, la quale divenne per lui la sua tomba, a ben 8 metri di profondità. Le concrezioni calcaree inglobarono interamente le ossa dell’Uomo di Altamura, fino a quando nel 1993 alcuni speleologi del CARS (Centro altamurano ricerche speleologiche), scoprirono i suoi resti all’interno della Grotta Lamalunga.

Il primato dell’Uomo di Altamura

L’uomo di Altamura riceve un premio per essere stato il più antico homo Neanderthal su cui sia stato possibile eseguire delle precise analisi palogenetiche, compresa la lettura del DNA.

Le informazioni ottenute dalle analisi hanno permesso di capire vari aspetti della comparsa, diffusione ed estinzione dei Neanderthal.

Si è persino arrivati a comprendere malattie, nutrizione e conduzione della vita di quel tempo, grazie ai vari e approfonditi studi.

Museo Nazionale di Altamura

Nel 2017 hanno presentato al pubblico la perfetta ricostruzione dell’Uomo di Altamura. Successivamente poi l’hanno esposta presso il Museo Nazionale di Altamura.

l-uomo-di-altamura

La sua ricostruzione digitale è cominciata dal cranio, per poi arrivare ad un modello in scala davvero impressionante, grazie ai fratelli Kennis.

Oggi la storia dell’Uomo di Altamura, della sua epoca, del suo territorio, della sua vita e tutto ciò che ne concerne è raccontata nei 4 siti che compongono la “Rete museale Uomo di Altamura”. Qui sono esposti tutti i reperti e gli studi effettuati, i quali rendono possibile vivere un esperienza del passato, riportandovi indietro di millenni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *