Alla scoperta di Massafra !

massafra

Le origini di Massafra sono un mix di storia e leggenda!

Massafra si trova in Puglia, nell’area tarantina ed è una cittadina tutta da scoprire; caratteristica per la conformità del suo territorio, ricca di strutture geologiche, ossia le gravine, suggestiva a tal punto da dare l’impressione di essere catapultati nel Medioevo. Insomma Massafra è una cittadina pugliese da non perdere per niente al mondo!

Massafra ha una documentazione longobarda ufficiale che risale al 900 d.C., periodo in cui era il presidio difensivo di Taranto, o almeno così fu fino all’arrivo dei Normanni, i quali eressero un castello e cominciarono a costruire una città. L’evoluzione di quest’ultima continuò con Federico II di Svevia e successivamente con gli Angioini.

Cosa vedere a Massafra?

Nella città ci sono tanti monumenti da visitare, tra questi il più rappresentativo di Massafra è sicuramente il Castello! Simbolo cittadino e risalente a qualche decennio prima dell’anno Mille, il Castello ha una struttura possente e composta da quattro torrione che circondano i quattro lati. È stato restaurato più volte per farlo tornare al suo splendore originale!

Oltre al castello, ci sono tante chiese interessanti, tra le principali:

  • Il Santuario della Madonna della Scala che è particolare poichè si trova all’interno di una delle famose gravine, è infatti raggiungibile scendendo 125 scalini. La chiesa appartiene al 1700 ed è in pieno stile barocco.
  • Il Santuario della Madonna di tutte le Grazie che risale alla metà del XVII secolo e fu eretta in simbolo dell’apparizione della Vergine ad una giovane donna del posto. La chiesa fu eretta nel punto preciso in cui la donna vide la Madonna!
  • La Chiesa dei Santi Medici è un edificio eretto nel 1720 e si narra che qui ci fosse una fonte d’acqua miracolosa.
  • La Chiesa di San Benedetto, in tipico stile rococò, si presenta con un convento nato per accogliere le suore di clausura dell’ordine benedettino. Nel 1921 il Castello fu abbandonato ed oggi risulta gestito dalle suore di Ivrea.massafra

Le Gravine

Nei dintorni di Massafra si trovano le famose gravine le quali possono essere lunghe da uno a circa dieci chilometri, ed essere larghe non oltre i trecento metri. Si tratta di grotte naturali che si alternano a quelle artificiali interamente realizzate dagli uomini. Alcune tra queste gravine sono state terrazzate per coltivare fichi e agrumi, altre invece fanno parte dell’abitato.

massafra

Tra le gravine visitabili non perdetevi la Gravina della Madonna della Scala, lunga 4 chilometri e al suo interno sono ancora visibili case dell’antico villaggio.  A Massafra c’è anche l’oasi del WWF della Riserva Naturale del Monte Sant’Elia.

Il Carnevale di Massafra

Il Carnevale a Massafra si festeggia in occasione del giorno di Sant’Antonio Abate il giorno 17 gennaio e si prosegue fino al martedì grasso. Durante questa festa l’interno paese si diverte con giochi, sfilate e musica, assaporando i prodotti ed i piatti tipici della Puglia. Le prime edizioni del Carnevale di Massafra risalgono ai primi anni del Settecento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *